Come non si trasmette

Come non si trasmette?

Generalmente, ogni virus sopravvive con estrema difficoltà al di fuori dell’organismo che lo ospita. Il virus HIV in particolare è molto sensibile: se esposto all’aria aperta muore in un arco di tempo compreso tra i 30 minuti e le 2 ore.

Benché l’HIV sia stato individuato anche nelle urine, nelle feci, nella saliva e nelle lacrime, la sua concentrazione è talmente bassa da escludere il rischio di contagio. Al mondo non è noto nessun caso di infezione avvenuta attraverso tali liquidi e secrezioni corporei. Il virus è inoltre del tutto assente nel sudore.

L’HIV non si può quindi trasmettere attraverso i consueti contatti quotidiani. Non è possibile infettarsi utilizzando toilette pubbliche, andando al mare, in palestra, piscina o sauna e nemmeno toccando le maniglie o i ricevitori del telefono.

Ugualmente, il virus non si trasmette usando gli stessi sanitari o facendo il bagno e la doccia insieme a una persona sieropositiva; non si trasmette utilizzando la stessa biancheria e neppure le stesse stoviglie (ad esempio mangiando con la stessa forchetta o bevendo dallo stesso bicchiere). L’HIV non si trasmette fumando la stessa sigaretta, né esiste rischio di contagio attraverso tosse o starnuti.

In caso di convivenza con una persona sieropositiva è sufficiente rispettare le comuni norme igieniche, come non usare oggetti che possono entrare in contatto con il sangue quali spazzolini da denti e oggetti taglienti quali forbici, tagliaunghie e rasoi.

Non è possibile restare contagiati dal virus HIV stringendo la mano, abbracciando, accarezzando, coccolando una persona sieropositiva. L’HIV non si trasmette baciando, neppure baciando con la lingua.

Le norme igieniche che regolano gli esercizi professionali impongono un’accurata sterilizzazione delle strumentazioni mediche ed estetiche. E’ buona norma prestare attenzione che il proprio medico, il dentista o l’estetista eseguano la sterilizzazione di bisturi, forbici, tagliaunghie e altri strumenti acuminati o che entrano in contatto con i fluidi corporei. In particolare, è utile in particolare accertarsi che gli strumenti per i piercing e i tatuaggi siano monouso o sterilizzati appropriatamente, in accordo con le norme igieniche previste dalla legge.

L’HIV non si trasmette tramite le punture di insetti, i morsi di cane o gli animali domestici.