Epatite C

Epatite C

L’Epatite C è un’infezione dovuta al virus HCV, della famiglia Flaviviridae a RNA, caratterizzata nel 1989 nell’ambito delle epatiti post-trasfusionali definite non A, non B. Si distinguono 6 principali varianti genotipiche del virus e c’è molta variabilità tra i singoli ceppi virali. L’incubazione della malattia è generalmente di qualche mese e solo nel 15-20% dei casi compaiono sintomi. Nella maggior parte dei casi l’infezione tende a cronicizzare con la progressione verso la cirrosi e l’insufficienza epatica ed è stato documentato un alto rischio di contrarre il carcinoma epatico. A prescindere dalla comparsa di sintomi che nella maggior parte dei casi possono essere assenti o in forma lieve, la diagnosi di Epatite C richiede il test per la ricerca degli anticorpi anti HCV nel sangue. A livello individuale va evitato l’utilizzo comune di aghi, rasoi ed oggetti taglienti e incoraggiato l’uso del preservativo nel caso di rapporti sessuali con persone di cui non si può escludere l’infezione. E’ inoltre indicato il test per l’Epatite C a tutte le donne in gravidanza. A tutt’oggi non esiste un vaccino per l’epatite C. Recentemente sono disponibili farmaci di ultima generazione in grado di debellare il virus e quindi di guarire le persone affette.

 

Fonte : Uniticontroaids/Unicef